Home La nostra storia Capitolo 5 (2005)

La nostra storia - capitolo 5 - L'anno dei debutti

Testi statici - Testi istituzionali

di Fabio Basilico

2005: l’anno dei debutti

Il primo semestre del 2005 ci vede impegnati nelle ultime fasi della post-produzione di Fiction?. Il film girato in digitale prende forma definitiva nelle lunghe, faticose ma entusiasmanti sessioni di montaggio trascorse davanti al computer dal sottoscritto e dal regista.

A ridosso dell’estate, iniziamo a delineare le caratteristiche della serata di presentazione del lungometraggio, patrocinata dal Comune di Monza e fissata per il 16 Novembre al teatro Binario 7 di Monza, da poco inaugurato all’interno del nuovo complesso denominato Urban Center, nato dalla ristrutturazione di un precedente edificio scolastico situato in Via Turati.

A Settembre nasce la AB Film. La Compagnia teatrale San Rocco In Scena, costituita nell’ormai lontano 1990, archivia anche la sua attività cinematografica e chiude definitivamente i battenti dopo quindici anni di onorata carriera. In procinto della prima di Fiction? io e il regista decidiamo di dare vita all’AB Film (AB è l’acronimo dei nostri due cognomi, Ardizzola e Basilico) anche se la nuova realtà associativa sarà ufficialmente registrata nel 2008.

Mentre l’attività cinematografica prosegue in totale autonomia rispetto all’esperienza della San Rocco In Scena, per un misterioso gioco del destino si fa strada la voglia di ricominciare a fare teatro con la creazione di una nuova Compagnia. In quel mese di Settembre mi prendo l’incarico di contattare i potenziali attori da coinvolgere in un nuovo progetto che sarà avviata poche settimane dopo: la messa in scena della commedia in tre atti di Woody Allen “Sesso e bugie”. Avevamo terminato l’esperienza teatrale della San Rocco In Scena nel 2002 con Woody Allen, ricominciamo a calcare il palcoscenico tre anni dopo ancora con il famoso autore newyorkese. E personalmente riprendo il ruolo di regista che avevo lasciato nel 2002.

Tra gli attori che entrano a far parte della nuova Compagnia Moti Instabili c’è ovviamente Davide Ardizzola, anche lui protagonista fin dall’inizio del nuovo progetto teatrale, e vecchie conoscenze della San Rocco In Scena, sia perché attori nel passato più o meno recente dell’ormai ex gruppo teatrale sia perché presenti nel cast artistico di Fiction?.

Mentre la Moti Instabili inizia il suo cammino, terminiamo il montaggio del film e l’organizzazione dell’evento del 16 Novembre. Essendo la durata del film di 83 minuti, possiamo organizzare nella stessa serata due proiezioni: la prima alle ore 21, la seconda alle 23. In entrambe, ma soprattutto alla prima delle due proiezioni, il pubblico è presente numeroso al Binario 7. L’emozione della prima volta, la soddisfazione di vedere il proprio film proiettato su uno schermo, l’atmosfera speciale che si crea nel vedere la sala riempirsi di spettatori sono parte integrante del patrimonio di ricordi indimenticabili che accompagnano la storica giornata del 16 Novembre.

L’avvio della serata è contrassegnato da una performance teatrale ad effetto: il presentatore, sul palco per annunciare la prima proiezione assoluta di Fiction?, viene interrotto da un colpo di pistola sparato da dietro le quinte da un misterioso personaggio. Solo con la visione del film i l pubblico si renderà conto che a sparare è stato il serial killer di Fiction?. E’ Graziano Molteni a indossare i panni dell’assassino nel coup de théâtre del Binario 7.

La serata al Binario 7 prevede anche due iniziative di supporto alla p roiezione di Fiction?: la mostra fotograFiction - Il poster fica alles tita nel foyer del teatro con il contributo di Silvi a Ferrario, una delle attrici del film, che racconta nei dettagli le fasi e i momenti salienti della produzione del lungometraggio; lo stand dedicato al merchandising in perfetto stile cinematografico (con la vendita di magliette, cappellini, locandine, manifesti, spille griffati Fiction ?) nonché alla raccolta delle prenotazioni del Dvd del film, che sarà ultimato nel 2006.

Il manifesto del film è progettato e realizzato dal re gista. Su di esso campeggiano du e minacciose mani, disegnate da Andrea Madravio, poste sopra la scritta “Fiction?-Tutto accadde il nono gio rno” e l’indirizzo del sito internet www.fiction-ilfilm.com. Quelle mani diventeranno il “logo” ufficiale del nostro film. C’è anche spazio per una div ertente comparsata del grande Alfred Hitchcock che pronuncia una sua storica frase: “non rivelate a nessuno il finale del film: non ne abbiamo altri!”. Finale che, per ogni thriller che si rispetti, Fiction? compreso, è davvero a sorpresa!

Aggiungi questa pagina sul tuo social network: